SEI PREZIOSO

SPOSO E REAmico,
Sei prezioso
Perla nascosta rifugio sicuro

Ti cerco
Non sempre ritrovo il tuo volto
In quell’oceano d’amore.

Seminato e cresciuto
Nel solco della felice storia
Ora scompari!

Triste notizia
Croce e delizia
un’ombra avvolge quest’oggi.

Fragranza di incontro
Dolce ricordo
La vita ora coperta da coltre di neve.

Amico
Dove sei?
Ti cerco ancora.

L’AURORA

imgres
L’aurora annuncia la vita
Vento e nubi
Rivestono la luce del giorno.

Io sono qui
Nella mia cella solitaria
Ancora buia e fredda

La tua parole
Signore del giorno
Squarcia le tenebre della notte.

Una notte avvolta nell’angoscia
Vita e morte si combattono
Nel campo del mio cuore ferito.

Eppure
Un nuovo giorno
Mi è dato!

.

Tu fuoco, io brace

Ti ho conosciuto

nel desiderio

ti ho incontrato

nella mancanza

ti ho udito

nel silenzio

ti ho visto

nella notte

ti ho toccato

nella fame.

Negli abissi vertiginosi

del mio mare

tu fuoco

io brace.

Laccio che mi libera

verità che mi sazia

voce che mi scuote

cielo che mi inonda

senso che mi inebria.

Tu fuoco

io brace.

download

La Grazia ci precede

quarantoreIl progresso morale può essere un frutto della grazia ma non
è la grazia, anzi può perfino impedirei di riceverla. Non possiamo
trasformare la nostra vita a meno che non ci lasciamo
trasformare dalla grazia. La grazia può venire come non può
venire e certamente non viene se cerchiamo di costringerla.
Come non verrà finché penseremo, nella nostra boria, di non
averne bisogno.
La grazia ci colpisce quando siamo in preda al dolore e all’inquietudine, ci colpisce quando attraversiamo l’oscura valle di
una vita vuota e priva di significati; ci colpisce quando sentiamo
che la nostra separazione è più profonda del solito perché
abbiamo violato un’altra vita, una vita che amavamo e da cui
ci siamo allontanati. (P. Tillich)